martedì 27 settembre 2011

Baci di Dama

Era da molto che avevo intenzione di fare i baci di dama, mentre guardavo PiùDolci mi sono detta: "e perché no!" e così mi sono messa all'opera e, utilizzando la magnifica teglia della Pavoni ho creato:


- 500gr farina00
- 3uova
- 160gr zucchero
- 180gr burro
- 1 bustina lievito dolci
- 1 limone
- 3 pizzichi di sale

Amalgamare burro e zucchero, unire le uova e la buccia del limone. Aggiungere la farina e il lievito, mischiare bene con un cucchiaio.
Mettere il composto negli stampini, io ho utilizzato il comodissimo e utilissimo stampo per savarin Pavonidea.
Infornare a 170° per 15min.


Mettere della marmellata nei fossetti dei biscottini, unirli a coppia e passare le coppie in una miscela composta da Archermes, acqua e zucchero oppure con acqua e sciroppo all'amarena, passare i baci di dama nello zucchero semolato.



13 commenti:

  1. Wooow, adoro i baci di dama ma non mi sono mai cimentata nella loro preparazione, devo farlo al più presto perchè i tuoi mi fanno una gran gola, brava!Baci

    RispondiElimina
  2. Che belli che ti sono venuti tesoro, veramente fantastici!! Mi immagino la bontà!!! Un bacione!!
    M.Luisa.

    RispondiElimina
  3. Bella questa versione dei baci di dama....
    mi ricordano anche dei biscotini detti "pesche" mi sembra....inzuppati nell' Archermers....

    RispondiElimina
  4. ti sono venuti benissimo! complimneti

    RispondiElimina
  5. Qué ricos y bonitos te han quedado. besos y feliz día...

    RispondiElimina
  6. meravigliosi...Ciao e buona serata

    RispondiElimina
  7. E bè hai ragione comodo lo stampino con la fossetta! Li ho fatti in questi giorni anche io, ma con la crema di giunduia! Ciao Claudietta! Ti lascio un abbraccio e un sorriso! ^_____^ Any

    RispondiElimina
  8. Parlavo giusto ieri dei biscotti baci di dama con una mia amica e ora..eccoli qui!Che buoni!!!Brava!

    RispondiElimina
  9. Originale l'idea dello stampo da savarin!!!!
    Complimenti.

    RispondiElimina
  10. Buoni i baci di dama, anche a me piacciono tanto. Ti sono venuti proprio bene.

    RispondiElimina
  11. Sembra un vassoio di una vetrina di pasticceria...bravissima! Un bacio

    RispondiElimina
  12. Grazie a tutti.

    I baci di dama o pesche, io li chiamo indifferentemente con un nome o con l'altro.

    Buona giornata

    RispondiElimina
  13. Baci o Pesche, l'importante è assicurarci che non finiscano subito...nascondili per noi del blog!!
    Hiiii
    Kiss Elisa

    RispondiElimina

Grazie per il vostro commento e per aver visitato il mio blog