sabato 15 ottobre 2011

Michette, Rosette, Panini

Ieri è stata una giornata che definirei "tutta mia" perché mio marito è andato a lavoro e Davide è andato in gita, non con la scuola ma bensì con l'Oratorio; durante l'estate il nostro Parroco organizza delle manifestazioni per i bimbi e i ragazzi in oratorio facendosi aiutare da assistenti (mamme); quest'anno era dedicata a "Pinocchio e i suoi amici"; a fine estate abbiamo assistito alla storia di Pinocchio rappresentata proprio dai bimbi con costumi preparati da loro. E' stato bellissimo. Così i nostri due parroci hanno voluto organizzare una gita con tutti i bimbi di "Pinocchio e i suoi amici" a San Francesco. Ieri sera sono tornati tutti stanchi ma contentissimi.

Quindi, ieri giornata tutta mia e così ho deciso di preparare le michette ma ho modificato il tipo di farina e il lievito; forse è una mia impressione ma stavolta l'interno mi è piaciuto di più. Non so voi ma io li chiamo semplicemente Panini, sono un classico per la merenda e da consumare con la mortadella o con un buon salame tipo Napoli (il mio preferito), magari con l'aggiunta di una fettina di formaggio morbido. Su questo sito presi la ricetta circa 3 anni fa, l'ho sperimentata e i panini mi sono piaciuti molto. Questi sono quelli fatti da me ieri:




- 100 farina 0 per pizza (io ho utilizzato la Molini Rosignoli)
- 520 farina 00
- 340 di acqua
- 16 g di lievito di birra
- 13 g di sale
  

Impastare tutti gli ingredienti, nell'ordine dato, a lungo; mettere l'impasto dentro una ciotola unta d'olio e farlo riposare per 10min; (io l'impasto l'ho rimesso nella ciotola dell'impastatrice unta di olio e poi ho coperto con un piatto grande).
Prendere l'impasto, metterlo sulla carta forno e ungerlo d'olio. Coprirlo e lasciarlo risposare per mezz'ora.
Dividere in pezzi da 80 g circa e metterli a riposare su un piano infarinato per almeno 10min (io ho riutilizzato la stesso foglio di carta forno in cui era poggiato l'impasto).
Prendere lo stampo per le rosette (acquistabile online sul sito GioiaDellaCasa), stampare e mettere la parte stampata in basso. Far lievitare per 1 ora, coperto con un panno. Nel frattempo portare il forno a 250° con molta umidità (inserendo all'interno un contenitore con acqua).
Prendere le rosette e girarle (praticamente riportando la parte stampata verso l'alto) e infornare per 18-20min (bisogna controllare il forno), vaporizzando moltissimo nei primi 10min (io non ho vaporizzato e mi sono dimenticata di inserire il contenitore pieno di acqua in forno che ho messo "ventilato").


Questo che ho aperto mi è venuto con una alveolatura uniforme quindi la mollica non era compatta, alcuni invece hanno avuto una alveolatura più concentrata in un punto e quindi il panino era semivuoto all'interno. Davide se ne è portato uno a scuola con la mortadella; mi ha detto che devo "comprarglieli" sempre questi panini.





18 commenti:

  1. bravissima, dalle mie parti si chiamano Rosette, quando sono calde la mortadella ci sta divinamente!!! Complimenti!!

    RispondiElimina
  2. Complimenti!Sono bellissime!Brava!

    RispondiElimina
  3. Quindi significa che ogni mattina dovrai infornare...giusto?...ciao.

    RispondiElimina
  4. Susy, anche da noi si dicono rosette per specificare questo tipo di panini e non confonderli dai tartarugati. Hai fatto bene a dirlo, non ci stavo proprio pensando.

    Max, a quanto pare mi toccherà farli molto spesso.

    Grazie a tutti.

    RispondiElimina
  5. Che brava...dev'essere buonissimo,complimenti!!;-))
    Un bacione*

    RispondiElimina
  6. Ben trovata Claudia! Grazie per essere passata da noi:::da oggi siamo tuoi sostenitori e complimenti per il tuo blog!!!
    A roma le chiamiamo rosette e sono ottime con gli affettati, ma le tue sono veramente squisite. Buon inizio settimana I cuochi di Lucullo

    RispondiElimina
  7. Ma che brava Claudia!!! Questi panini sono una favola!! Direi proprio che sono perfetti!

    RispondiElimina
  8. Ottimi! Sembrano deliziosi: grazie per la tua ricetta e a presto

    RispondiElimina
  9. Davvero ottimi, io li spalmerei con la nutella in questo momento!!! :)

    RispondiElimina
  10. Mmmm...ma sono come le michette milanesi, o sbaglio?! Anche chiamato, qui da me , pane fracese.
    Lo adoro ma non si trova!
    Ti ho trovato tra i miei followers...grazie!

    RispondiElimina
  11. belli questi panini!!! pensa io ho lo stesso stampino che hai tu ma in plastica e non ho mai avuto l'idea di usarlo pechi non avevo la ricetta per fare le rosette!!!! baci da me!!!!

    RispondiElimina
  12. Che bello il marcatore per il pane.... le roselline sono venute perfette!!!!

    RispondiElimina
  13. Grazie ragazze.

    Con questo marcatore mi sono venuti perfetti.
    A giorni li rifaccio perché il mio bimbo mi sta tartassando. Inoltre la morbidezza di questi panini rimane per 3 giorni.
    Sono piaciuti molto anche a mia madre.

    Buona giornata

    RispondiElimina
  14. Ciao Claudia, sono felice di conoscerti!
    Il tuo messaggio mi ha fornito lo spunto per passare a dare una sbirciatina al tuo blog e, leggendo la descrizione del tuo carattere, ho potuto constatare che siamo molto simili. Inoltre, ho avuto l'occasione di ammirare questi meravigliosi panini, mi sembra di sentirne il profumo.....
    Mio marito sarebbe felicissimo di poterne addentare uno ancora caldo e farcito con mortadella appena tagliata, peccato che abitiamo troppo lontano da te.
    Grazie per essere passata dal mio neo-blog, naturalmente sono ancora molto impacciata, ma conto di imparare tutto, quanto prima. A presto e buona giornata!

    RispondiElimina
  15. carinissimo lo stampo mi piace troppo!!perfetti i tuoi panini bravissima!buon w.e.

    RispondiElimina
  16. Grazie a tutte

    Buon fine settimana a voi e tanti baci da me

    RispondiElimina

Grazie per il vostro commento e per aver visitato il mio blog