venerdì 1 aprile 2011

La Casata di Pasqua

Ieri mattina mia madre mi ha chiesto quando iniziavo a fare la Casata (tipico dolce pasquale di un paese vicino al mio). Così le chiedo il formaggio fatto il giorno precedente (perché si può grattugiare tranquillamente) e così, dopo aver infornato i canescioni (calzoni con le verdure), ho infornato la casata e stamattina l'ho sfornata ... ve la mostro:


è un dolce ipercalorico e si consiglia di mangiarne una fettina ma moloooto sottile. La particolarità di questo dolce è, come si dice da noi... "si deve capà" e cioè che a fine cottura si devono vedere gli strati degli ingredienti che la compongono; la ricetta è:

Sfoglia o Corteccia:
- 2 uova
- farina q.b. (circa 200gr)
- 1 cucchiaino di zucchero (nella ricetta originale non c'è)

Impastare come per la pasta all'uovo, poi stenderla molto finemente col mattarello e rivestirci una teglia alta imburrata e infarinata, la sfoglia deve sporgere fuori la teglia.

Ripieno:

- 12 uova grandi
- 200gr cedro candito tagliato a strisce fine o a cubetti
- 200gr cioccolata tagliata a cubetti
- 200gr formaggio fresco passato al passaverdure (o grattato ai fori grossi)
- 200gr zucchero
 
Mischiare uova, cedro, cioccolata, formaggio fresco e zucchero. Girare bene con la frusta finché non si sìa ben amalgamato il tutto. Le uova non devo essere montate.
Mettere il composto nella teglia rivestita con la sfoglia e infornare a 150° per 40min, poi 1h e 20 a 100°, poi spegnere il forno e far raffreddare la casata nel forno senza aprire mai

Quando il forno non emana più calore, togliere la casata dalla teglia spezzando la sfoglia che sporge.

Quella dello scorso anno quindi Pasqua2010 è:

Molti si spaventeranno subito dopo aver letto la ricetta ma soprattutto la quantità di uova ... non mi sono sbagliata anzi, quando dico alle signore del luogo che io l'ho fatta con 12 uova, mi guardano e si mettono a ridere pensando che sto scherzando ... per loro una casata fatta con 50 uova è piccola, immaginate quando vedono la mia!!!






- Casata Pasqua 2012

- Casata Pasqua 2013







33 commenti:

  1. E' un capolavoro!!! Ma tu dovresti riposarti... guarda che io domani ti faccio lavorare! :P
    Io voglio vedere anche i canescioni! L'hai fatta la foto vero???

    A domani ciccia <3

    RispondiElimina
  2. Che favola Claudia, che bella tradizione!! 50 uova, incredibile, per spianarla ci vuole l'aiuto!! La tua è bellissima, certo che faticare tanto e mangiarne una micro fettina!! Bisogna pensare per forza alla linea? Io a vederla così, ne vorrei una fettona!!
    Sei bravissima tesoro, complimenti!! Un bacione!!

    RispondiElimina
  3. incredibile!!!!.....ma ci vuole un pollaio per questo dolce!!!!!...comunque davvero di effetto, complimenti e buon w.e.

    RispondiElimina
  4. ma che buona!!! seguirò la tua ricettina! baiconi!

    RispondiElimina
  5. complimenti deve essere buonissima! buon w.e.!ciao!

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia, preferisco la tua con 12 uova!!! 50 uova?? Ma quanto grande viene? Ci vuole un forno industriale a cuocerla ;)
    Complimenti è davvero fantastico questo dolce della tradizione! Ciao un abbraccio buon fine settimana!

    RispondiElimina
  7. io mangio col glutine! io mangio col glutine! non è che me la porti ad assaggiare domani?????

    RispondiElimina
  8. Vi confesso che non riuscivo a mangiarla da bambina, mi disgustava... immaginate di andare da una zia anziana, ti si presenta con una fettona di casata alta 20cm, pazzesco. Da quando la sto facendo io, con un numero ragionevole di uova, anche mio padre e mia madre hanno ripreso a mangiarla con gusto.

    Grazie infinite a tutte.

    P.S.: Olga, non sto nella pelle.

    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  9. non la conoscevo affatto...complimenti...certo le uova sono tante ma visto il risultato eccezionale non mi dispiacciono affatto...ahaha bravissima..mi incuriosiscono sempre i piatti della tradizione..buon fine settimana

    RispondiElimina
  10. Wow, sembra buonissimo!! Nella mia terra d'origine si fa il "casatiello", che è molto simile ;)per caso sei campana anche tu?
    Piacere di conoscerti ^^
    Ire

    RispondiElimina
  11. Che dolce delizioso , non lo conoscevo ! Sarei curiosa di vedere una foto della versione con 50 uova !!! Baci e complimenti per la ricetta!

    RispondiElimina
  12. Un dolce che non conoscevo...deve essere proprio buono.


    ciao e complimenti.

    RispondiElimina
  13. Una magnficia e sublime "opera d'arte" che si fà mangiare con gli occhi prrima ancora che con il palato :)

    RispondiElimina
  14. Grazie per esserti unita al mio blog! Il tuo profilo... che dire... siamo simili tu però fai più cose di me! Leggendo questa ricetta ho provato ad immaginare gli splendidi profumi di casa tua... deve essere molto buona! A presto :)

    RispondiElimina
  15. Cara Claudia, complimenti per il dolce tradizionale del tuo paese...è molto invitante ad assaggiarlo! Sei molto simile a me e poi anche'io facevo radio giornalista nel mio paese. Ora ... è un po diverso ma ... c'est la vie! Buon fine settimana anche a te! Con simpatia, Emily!

    RispondiElimina
  16. Questa bomba di golosità proprio mi mancava!!!!! Grazie Claudia, e buona domenica!!!!

    RispondiElimina
  17. Mai sentito nominare, si vede che è ricco ma gustosissimo, complimenti!

    RispondiElimina
  18. Mi sto guardando un po' di ricette... che meraviglia! questa cassata pasquale non l'avevo mai sentita. 12 uova... mi ci abituo un po' e magari la provo! ;)

    RispondiElimina
  19. Grazie a tutte per esser passate nel mio blog e aver lasciato un vostro commento; siete gentilissime.

    Emily, è bello sapere che anche te hai fatto il radiogiornale, non so te ma io cerco di non riascoltarmi :D

    Nel paesino dove si ha come usanza questo dolce ce ne sono molti altri che si fanno proprio in questo periodo, spero di potervene mostrare tante altre... le loro sfornate sono fenomenali.

    Baci e buona domenica da me

    RispondiElimina
  20. Sai che non la conoscevo? deve esser deliziosa!

    RispondiElimina
  21. Cara Claudia
    ieri sera ho mangiato quasi per intero la porzione di dolce che mi hai portato
    pensavo di mangiare una sorta di frittatone dolce ed invece mi son persa in un susseguirsi di sapori che mi hanno entusiasmata
    da golosa non ho toccato la sfoglia però... anzi volevo chiederti se è fattibile, secondo te, preparare direttamente solo il ripieno, sia per ciò che ti ho appena scritto sia perchè dovendo usare farine gf mi risparmierei una fatica
    mi sembra di aver letto che nelle tue tradizioni ci son altri dolci tipici di Pasqua, aspetto di vederli qui sul tuo blog, sbrigati a sfornarli!

    affettuosità

    V.

    RispondiElimina
  22. Erica, effettivamente è deliziosa. Grazie per il commento.

    Vale, sono strafelice che sìa stata di tuo gradimento ma soprattutto che ti abbia fatto ricredere. Per quanto riguarda la parte esterna... è una corteggia e ha lo scopo di "contenere" la farcia; c'è chi la mangia e chi la scarta. Se vuoi puoi provare a farla nelle cocotte. Comunque domani devo rifarlo e magari provo con una cocottina e ti faccio sapere.
    Comunque questo dolce va mangiato freddo e mai caldo.

    Baci e Grazie a te Vale

    RispondiElimina
  23. ciao, non avevo mai visto questo dolce, ricetta molto interessante..ciao a presto

    RispondiElimina
  24. Claudia, non conoscevo affatto questo dolce. Anche se la quantità di uova è impressionevole :) sono lo stesso curiosa di assaggiarlo. Mi piace la cucina tradizionale e mi piace conoscere quella delle altre regioni. Questo formaggio è come la ricotta? Scusa la mia ignoranza. Brava! Aspetto glialtri dolci allora.

    RispondiElimina
  25. un dolce fantastico e che davvero non conoscevo. Mi attira moltissimo. Piacere di averti conosciuto. Un saluto

    RispondiElimina
  26. Anche io come molte di noi non lo conoscevo, grazie di avercelo presentato. I dolci della tradizione vanno assolutamente raccontati... brava! a presto

    RispondiElimina
  27. che bella che è! sarà anche ipercalorica ma certo vale la pena assaggiarla...come mi piacerebbe!

    RispondiElimina
  28. mi stavo perdendo anche questa!!! deve avere un sapore particolare! voglio provare a farla (anche con una tonnellata di uova!!!) ;-) bacino a Davide!!

    RispondiElimina
  29. - Elena, questo formaggio è tipo primo sale, praticamente è un formaggio senza sale ma che si grattugia, tipo "primo sale".

    Grazie a tutte, il prima possibile inserirò altri dolci tipici di questo periodo che facciamo dalle nostre parti.

    bacioni a tutte

    - Tania, appena ho detto a Davide che gli mandavi un bacino mi ha detto di ricambiare immediatamente aggiungendoci "Grazie"

    RispondiElimina
  30. CIAO HO FATTO FINALMENTE IL PDF DEL RICETTARIO TORTA DI COMPLEANNO
    SE LO VUOI SCARICARE VIENI DA ME .
    GRAZIE PER AVER PARTECIPATO CON LA TUA RICETTA.
    ANTONELLA

    RispondiElimina
  31. Carissimo/a
    Sto per aggiornare l’elenco dei food blog italiani
    Mi piacerebbe sapere:
    In che anno hai aperto il blog
    Possibilmente la tua città e provincia.

    Grazie
    Puoi comunicarmelo al seguente link (se vuoi)

    http://griglia-e-pestello.blogspot.com/p/food-blog-italiani.html


    sergio.

    RispondiElimina
  32. Me la ricordo, e come se me la ricordo !!!!

    RispondiElimina
  33. Scusa, ma non ti è venuta bene apposta,. 12 uova noooo minimo 30 o 40 ed è piccola :( infatti la tua non si è capata

    RispondiElimina

Grazie per il vostro commento e per aver visitato il mio blog